Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Comunicazione efficace nel campo da padel: strategie e consigli 

Perché nel padel comunicare bene con il compagno è un aspetto cruciale: le strategie più efficaci 

Il padel è uno sport di coppia e la comunicazione con il proprio compagno rappresenta uno degli aspetti fondamentali per raggiungere la vittoria. 

Essere bravi individualmente dal punto di vista tecnico può risultare inutile se non si possiede il giusto feeling con il partner di gioco e non si è in grado di stabilire delle strategie comunicative efficaci insieme a lui, prima del match e durante lo stesso. 

Infatti, in campo non si va da soli e i migliori giocatori di padel sanno che una buona intesa di coppia e il rispetto delle posizioni è il primo segreto del successo in questo sport, anche più di un bel colpo. 

L’importanza della comunicazione nel padel 

La comunicazione nel padel è una parte del gioco tanto quanto le abilità tecniche o fisiche. Ha un ruolo decisivo perché non si basa solo sul semplice scambio di informazioni e sui consigli tattici, ma è di aiuto per consolidare un forte legame di squadra nel corso del tempo. Comunicare con frequenza, nei giusti tempi e in modo efficace, permette una maggiore conoscenza dell’altro e una sempre maggiore coordinazione nei movimenti

Saper comunicare tra compagni a padel può far sì che si evitino molti errori nel corso della partita e può portare pian piano a sviluppare strategie di gioco sempre più complesse

Consigli per una comunicazione vincente sul campo da padel 

Vediamo allora quali sono i segreti per una comunicazione vincente fra compagni nel padel. Cosa dire al proprio partner, e soprattutto quando e come farlo. 

Atteggiamento positivo 

Il primo consiglio per la comunicazione sul campo di padel è quello di avere sempre un atteggiamento positivo. Il confronto deve sempre essere aperto ed è giusto far notare gli errori, ma sempre senza colpevolizzarsi o accusarsi a vicenda, mantenendo un tono sereno perché il confronto sia utile e alzi il livello del gioco. 

Alzare la voce verso il compagno per i suoi troppi errori, o smettere di parlargli, sono soluzioni decisamente sbagliate perché aumenterà solo il nervosismo e non servirà a farlo giocare meglio. Anzi, ciò aggiungerà ulteriori pressioni su di lui e gli errori aumenteranno. Al contrario, continuare a motivare il proprio compagno anche quando non sta facendo bene gli farà sentire il giusto supporto e lo spingerà a riprendersi. 

Evitare l’improvvisazione 

La comunicazione va inoltre studiata con anticipo, per evitare che possa poi sortire gli effetti opposti a quelli che si sperano. L’improvvisazione in campo può portare a degli errori gratuiti e allo stravolgimento del proprio gioco. Il consiglio è dunque quello di confrontarsi con il compagno già prima dell’inizio della partita

Studiare in anticipo come muoversi in base all’avversario e preparare determinate tattiche vincenti insieme al proprio partner di gioco è sicuramente un’ottima soluzione. Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, ma se il dialogo è già stato instaurato sarà più semplice effettuare degli accorgimenti in corsa. 

Comunicazione breve 

Nel padel la comunicazione è di due tipi: quella durante i punti e quella tra un punto e l’altro. In ogni caso deve necessariamente trattarsi di una comunicazione breve, chiara e udibile dal nostro compagno di squadra.  

Durante il punto 

Nel caso della comunicazione durante un punto basta anche solo una parola o un segnale visivo, che funge da indicazione sul colpo da effettuare o sul posizionamento degli avversari. Guardando una partita ad alti livelli si può notare facilmente come questo tipo di comunicazione sia continua. Chiaramente, in questo caso, il presupposto fondamentale per la buona riuscita della comunicazione è la disponibilità a un ascolto reciproco.  

Da questo punto di vista si pone anche il famoso problema della palla conflittuale, ovvero quella che arriva nella zona centrale, a metà strada fra i due giocatori. Proprio come detto prima, anticipare la strategia e il confronto può facilitare le cose, ma a volte può capitare di dover cambiare strategia per vari motivi. In tal caso è importante chiamare la palla per evitare di scontrarsi con il proprio compagno e farsi anche male. 

Tra un punto e un altro 

Il secondo caso, ovvero la comunicazione tra un punto e un altro, può essere importante per incoraggiarsi, chiarire delle perplessità e, di conseguenza, correggere alcune cose che non stanno andando. Si tratta sempre di un confronto breve perché tra un punto e un altro passano solitamente non più di 10 secondi e non è possibile intrattenere dei lunghi dialoghi col compagno. 

In questa fase del gioco è emotivamente utile anche il contatto fisico per incitarsi. Un “cinque” con la mano, una pacca sulla spalla o un piccolo colpo di racchetta, sia per complimentarsi per un punto fatto che per incitarsi dopo un punto perso. 

Padel Academy al Villa Mercede Padel Club 

A Frascati la Padel Academy del Villa Mercede Padel Club propone percorsi agonistici e non agonistici per tutti i livelli di gioco e le fasce di età.
La programmazione e le attività sono personalizzate per raggiungere obiettivi specifici (sportivi, agonistici e atletici) grazie a top coach e strutture all’avanguardia con 6 campi da padel indoor e outdoor e palestra Technogym.

Scopri di più sull’Academy Villa Mercede Padel Club