Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

L’importanza del Mental Coaching nel padel

Nel mondo dello sport negli ultimi anni il mental coaching ha acquisito un importanza sempre più centrale nella preparazione di atleti professionisti e non solo. Questo non fa di certo eccezione per il padel, con sempre più grandi campioni, e non solo, che si affidano a sessioni di mental coaching per imparare a mantenere la lucidità in partita, imparando a gestire la pressione per fare le scelte tattiche migliori.

Questo perché i risultati nel padel non dipendono solo dalle abilità tecniche e fisiche ma anche da quelle mentali, e sapere come allenarle al meglio grazie a un mental coach è fondamentale.
Vediamo allora, nel dettaglio, a cosa può essere utile il mental coach e cosa può fornirci il suo apporto nel tempo.

Perché nel padel il mental coach è importante

Ecco alcuni dei motivi per i quali anche nel padel è fondamentale curare l’aspetto mentale grazie a un mental coach, per gli atleti agonisti professionisti e non solo.

Imparare a gestire la pressione

Nel padel la pressione in campo può essere tanta e imparare a gestirla è determinante per prendere le giuste scelte in campo e andare a punto. La pressione di una partita importante, per la quale sono stati investiti mesi di allenamento, la pressione di giocare in squadra e non deludere le aspettative del proprio compagno di gioco o l’ansia di giocare davanti a un pubblico (grande o piccolo che sia, fa sempre certo effetto).
Il mental coaching in questo caso aiuta il giocatore di padel a non essere “schiacciato” dalla pressione, ma anzi a trasformarla in fattore positivo di motivazione, senza che questa vada a impattare negativamente sulla lucidità delle scelte tattiche o sulla qualità tecnica del proprio gioco.

Focalizzarsi sul gioco

Una partita di padel può durare anche oltre le 2 ore, tempo nel quale il giocatore deve sempre mantenere altissimo il focus sul gioco. In questo lungo tempo di gioco può essere facile per un giocatore non allenato mentalmente perdersi in pensieri, deconcentrarsi e non riuscire a gestire al meglio il gioco a livello di scelte tattiche, prontezza dei riflessi.
Questo fenomeno si chiama in gergo tecnico Inner Game è non è altro che il dialogo interiore che, se non riconosciuto, porta a divagare nei pensieri allontanando il giocatore di padel dal focus.

Qui interviene il mental coaching, aiutando il giocatore a riconoscere l’Inner Game e addestrandolo a sospendere questo dialogo interiore e i pensieri che distraggono dal gioco, in modo da tenere il focus al 100% sul padel senza distrazioni.

Gestire la carriera e gli obiettivi sportivi

Un Mental Coach non solo prepara il giocatore di padel al momento della performace, ma da anche gli strumenti per pianificare la sua carriera sportiva senza essere influenzato da ansia, frustrazione o dalla voglia di bruciare le tappe.

Per un giocatore di padel dopo una sconfitta importante potrebbe essere facile sviluppare ansie e timori che lo facciano allontanare dalla propria routine di allenamenti e obiettivi futuri, oppure cadere nel tranello del sovrallenamento, buttando in campo ore e ore di allenamento senza una pianificazione, presi dalla delusione della sconfitta.

Qui interviene il mental coach, che insegna al giocatore di padel le strategie adatte per pianificare in maniera oggettiva e strategica i propri obiettivi sportivi a lungo termine, senza che una singola vittoria (o sconfitta) possano alterarli.

Mantenere autostima e fiducia in sé stessi

Durante la partita o durante le fasi della propria preparazione a un torneo sono tante le situazioni in cui un minimo risultato negativo può ridurre il senso di autostima del giocatore. Il commento del proprio compagno di padel su un colpo non risposto a dovere, una partita iniziata nel verso sbagliato… tutti questi sono fattori che possono abbattere la mente (non allenata) di un giocatore di padel.

Il mental coaching aiuta l’atleta a mantenere elevata la propria autostima e il senso di autoefficacia, avendo fiducia nelle proprie capacità già dimostrate in tante altre occasioni. Questo fa si che il giocatore tenga sempre il morale alto e la fiducia nella possibilità di rimontare una partita, o rimettere in carreggiata una programmazione di allenamenti iniziata magari sottotono.

Vivi un’esperienza da PRO del Padel: Clinic con Mental Coaching

Il Villa Mercede Padel Club a Frascati organizza Clinic complete da 2 o 4 giorni, con insegnanti campioni di padel come Chiara Pappacena e Saverio Palmieri, oltre 6 ore di gioco in campo, sessioni di tattica e analisi video delle proprie partite, preparazione in palestra e sessioni di Mental Coaching con esperti in ambito sportivo.
Il tutto, nell’atmosfera esclusiva di un Hotel 4 stelle con:

  • ristorante con vista su Roma
  • SPA con trattamenti estetici e sportivi;
  • suites in Hotel 4 stelle;
  • piscina scoperta panoramica;
  • palestra Technogym;
  • centro meeting e congressi.

Vuoi saperne di più sulle Padel Clinic con Mental Coach?